Ristoranti e DPCM, la risposta de Gli Esploratori

di Alice Bignardi

Ultima Modifica: 03/11/2020

Gli Esploratori è un ristorante, un’enoteca e una libreria che si trova a Roma in via Trionfale, 88. Come molti altri locali si è trovato in difficoltà a seguito del Decreto entrato in vigore il 25 ottobre; ma risponde con una riorganizzazione intelligente.

Non più di quattro persone a tavolo, distanze minime da rispettare, norme sanitarie paralizzanti, ma soprattutto la chiusura delle 18:00, che elimina dalla giornata lavorativa ciò che rende gran parte del fatturato: la cena, il vero core business di un ristorante.

Approfondisci qui – Covid: il nuovo decreto di Conte. Ristoranti chiusi alle 18. Tutte le novità

Inoltre, il locale, che è anche una vera e propria libreria, contava su una clientela interessata alle presentazioni e agli incontri con l’autore, che ora non si possono più organizzare nel classico format.

Senza perdersi d’animo, Gli Esploratori ha capito di dover ripensare la sua offerta in modo da rispettare la nuova normativa, tenere tutti al sicuro e limitare i danni.

Abbiamo intervistato Vittorio La Valle, socio de Gli Esploratori insieme alla casa editrice Edizioni e/o, che ci ha dato la sua ricetta su come cavarsela in mezzo alla tempesta.

Riorganizzare gli orari

Il ristorante non è un bar, quindi non può certo mettersi a servire colazioni; però può aprire in tarda mattinata e fare orario continuato, un po’ come fanno i locali all’estero. In questo periodo apriamo verso le 12 e chiudiamo alle 18, così chi vuole può venire a bere e mangiare quando preferisce, anche nel pomeriggio.

La domenica è completamente riorganizzata. Apriamo un poco prima, alle 11, per il brunch a prezzo fisso: 20 Euro con bevanda inclusa fino alle 13.

Puntare sul pranzo

Manteniamo i business lunch, ma proponiamo a pranzo il menù completo. In un periodo in cui le persone lavorano da casa e possono distribuire le pause nell’arco della giornata lavorativa con maggior flessibilità, proporre il menù considerato tipicamente serale perché più impegnativo ma anche più gourmet è invece fondamentale.

Cambiare spesso il menù

Il nostro menù cambia spesso da sempre. Ogni due mesi scegliamo due regioni italiane e ci dedichiamo alla loro scoperta proponendo ricette tipiche nella loro versione gourmet e piatti fatti con prodotti tipici delle zone. Questo mese sono in ballo Puglia e Calabria. I nostri piatti forti sono gli spaghetti con ostrica e seppia cruda e le costolette d’agnello con crema di mandorle e cipolla d Tropea.

Trasformare gli eventi in incontri compatibili con le regole

Incontri con l’autore e presentazioni di libri sono troppo pericolosi e impossibili da organizzare. Li abbiamo sostituiti con dei più intimi pranzi con l’autore. La sala sarà organizzata in modo da poter facilmente ascoltare la presentazione dell’autore restando seduti a tavola per poi gustarsi un buon pranzo o un aperitivo pomeridiano.

Tutte le info per andarli a trovare:

Gli Esploratori
Via Trionfale, 88
telefono.: 345 719 7647

Aperto dal martedì alla domenica

Condividi L'Articolo

L'Autore

Scopro l'Italia un ingrediente alla volta. Seguo gli chef in cucina e mi faccio raccontare tutti i loro segreti!