Social eating al B&B: tu cucini e il soggiorno è gratis

L'idea è di una propietaria nel parmense, per chi organizza un menu tipico locale da condividere con gli ospiti

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 11/07/2018

Un bed & breakfast immerso nel bosco, una cucina spaziosa, la voglia di conoscere sapori e prodotti tipici locali. Perchè non rendere gli ospiti protagonisti, cucinando ricette della loro terra?

Carla Soffritti, proprietaria del B&B Il Richiamo del Bosco , a 15 chilometri da Parma, “Città creativa per la gastronomia Unesco” ha avuto un’idea: offrire a chi vorrà mettersi ai fornelli per gli altri un soggiorno gratuito nella sua casa ecologica.

Un’iniziativa di social eating a “filiera corta”, che permetta un’esperienza di scambio e sapori regionali.

Come funziona

Basterà organizzare un menu di almeno 2 piatti, portare gli ingredienti delle ricette espressione di tipicità e sapori della propria terra che si vogliono preparare, e proporsi come cuochi.

Gli “chef” avranno a disposizione tutta la cucina per preparare il menu da condividere poi in compagnia con gli abitanti della casa, che si occuperanno di apparecchiare la tavola e fornire ai cuochi-ospiti tutto ciò di cui hanno bisogno.

Un’idea che sposa il social eating e il piacere di cucinare.

 

Il b&b Richiamo del Bosco

b&b Il richiamo del bosco cucina
In cucina, una lavagna per lasciare la propria ricetta o un messaggio di buon appetito

Nell’ampia cucina, non manca una lavagna dove lasciare la propria ricetta o un semplice messaggio di “buon appetito”. Materiali ecologici di recupero servono per arredare i locali, provenienti anche dal food, come le casse di vino recuperate per creare mobili del bagno, si fondono con pezzi di design, firmati per la maggior parte da Alessandro Mora.

Fuori, in giardino, fiori e piante aromatiche per arricchire piatti e ricette, boschi e silenzio.

Il turismo enogastronomico in Italia

Nel 2018, Anno del Cibo Italiano, sono diverse le iniziative che indicano una decisa virata in chiave food autentico del mondo del turismo. Anche i grandi portali di prenotazione vacanze online si sono attrezzati. D’altronde, il turismo enogastronomico si sta imponendo sempre di più in Italia e lo scorso hanno ha portato 110 milioni di visitatori.

Cos’è il social eating

Una tendenza che sta prendendo piede anche in Italia, parte della sharing economy. Trasformare la propria casa per un giorno in un ristorante, o luoghi insoliti che diventano “ristoranti” temporanei. Il fenomeno è nato con gli chef a domicilio, ma ora, grazie al web, iniziative di questo tipo spopolano e hanno creato vere e proprie community. Il fenomeno è regolamentato dalla legge, che impone limiti di coperti e guadagni per rientrare nella categoria.

(Credits photo: B&B Il Richiamo del Bosco – Foto di Alessandro Gandolfi)

 

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista