Susine e cachi, in casa Guidi si annuncia un’annata molto positiva - InformaCibo

Susine e cachi, in casa Guidi si annuncia un’annata molto positiva

Per l’azienda agricola romagnola l'ortofrutta rappresenta ora il 30% del fatturato

di Simone Pazzano

Ultima Modifica: 16/09/2022

Non solo avicoli di pregio, ma anche una produzione di ortofrutta sempre più diffusa e di qualità. È la realtà di Guidi, azienda agricola di Roncofreddo che alle sue carni – pollo, cappone, galletto, faraona – affianca un’offerta ortofrutticola di primissima qualità. Oltre ai carciofi, all’olio delle colline romagnole e le rinomate albicocche, il ciclo produttivo vede ora l’azienda concentrata su susine e cachi.

La scelta di cominciare a coltivare susine e cachi è stata lungimirante e ha permesso all’azienda di essere più presente sul mercato. “Abbiamo scelto di intraprendere questa strada circa una decina di anni fa. – spiega Roberto Guidi, direttore dell’area commerciale – Ci ha spinto il fatto che le susine e i cachi sono due tipologie di frutti che coprono il periodo che va da settembre a novembre circa. Questo ci ha permesso di prolungare il nostro ciclo produttivo che parte con i carciofi e che, quindi, grazie anche alla produzione di susine e cachi, riesce ad arrivare sino a fine anno”.

Roberto Guidi
Roberto Guidi

Il manager romagnolo sottolinea come le tipologie scelte siano quelle che meglio si prestano alle condizioni climatiche dei territori dell’azienda agricola e che meglio si adattano a essere coltivate a Residuo Zero, grande vanto della produzione di casa Guidi. “Inoltre – aggiunge – le varietà che abbiamo scelto sono quelle che conservano e sviluppano, sempre al meglio, qualità sia in termini di bontà, di gusto e di colore”.

E anche per l’annata 2022 è previsto un prodotto di grande qualità, come sottolinea il direttore dell’area commerciale dell’azienda: “La raccolta delle susine inizia in questi giorni dell’anno e si preannuncia assolutamente molto buona e positiva. Quella dei cachi invece inizierà verso metà ottobre e anche in questo caso le previsioni sono più che positive”.

Frutti disponibili quindi da questo periodo e fino a Natale e che si trovano anche all’Emporio Guidi a Forlì, punto vendita che racconta molto della volontà dell’azienda agricola di essere fortemente presente sul proprio territorio. E i feedback lo dimostrano: “L’Emporio ha dato un riscontro estremamente positivo per quanto riguarda tutta la clientela locale. – spiega Roberto Guidi – Per la nostra azienda è un canale molto importante che ha permesso di avere e instaurare un ottimo rapporto con la comunità del luogo, in particolare con i clienti di Forlì”.

Che si tratti di grande distribuzione o punti vendita sul territorio, per l’azienda agricola romagnola – rinomata in particolare per gli avicoli di pregio – l’ortofrutta ha quindi sempre più peso e rilevanza. Lo conferma Roberto Guidi: “L’ortofrutta attualmente rappresenta il 30% del nostro fatturato ed è per noi un grande vanto e motivo di soddisfazione. Stiamo raggiungendo, nelle tipologie di prodotto scelte, risultati simili a quelli raggiunti con l’avicolo nella GDO a livello italiano”.

Cachi Guidi

E chi volesse provare e gustare susine e cachi, ma non può andare all’Emporio a Forlì? “Vendiamo soprattutto al centro-nord Italia. Per quanto riguarda le susine, si possono trovare sia con il marchio del supermercato che con il marchio Susisole. I cachi invece, oltre che con il marchio del supermercato, si trovano con il marchio Terra di Romagna, che è un brand a cui teniamo molto e che identifica, in particolare, un prodotto tipico delle nostre colline romagnole”, conclude Roberto Guidi.

Condividi L'Articolo

L'Autore

Giornalista

Curioso prima di tutto, poi giornalista. E questa curiosità della vita non poteva che portarmi ad amare i viaggi e il cibo in ogni forma. Fotocamera e taccuino alla mano, amo imbattermi in storie nuove da raccontare.