Villa Margherita e ristorante Il Sambuco: la nuova oasi gourmet tra le colline di Longiano

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 26/10/2020

Apre il 7 novembre Villa Margherita, relais a Longiano (FC) nel cuore delle colline romagnole. Il nuovo ristorante gourmet con locanda esclusiva (solo sei camere, con nomi ispirati a piante aromatiche) è pronto a sfidare il difficile momento per fare squadra con il territorio.

Una ventata di ottimismo che punta a valorizzare turismo lento, prodotti locali, buona cucina e autenticità, in una stagione magica per la zona: l’autunno, con foliage e molti gustosi prodotti tipici di stagione.

 

La struttura, immersa in un parco botanico affacciato sulle colline fuori Cesena, offre sei camere di differenti categorie e un ristorante gourmet, il Sambuco, con menu firmato dallo chef Giuseppe Ricchebuono ( 1 Stella Michelin al suo Vescovado di Noli). In loco i responsabili della cucina del Sambuco sono: Alberto Moretti,  Mattia Podighe, Matteo Dimoro.

Villa Margherita: oasi di pace “agrichic”, a capo di un progetto inclusivo

Villa Margherita Longiano

Antica dimora rurale, riqualificata dallo studio Laprimastanza, team di giovani professionisti tra cui l’architetto Francesco Ceccarelli, è immersa in un ampio parco botanico, con piscina panoramica di prossima realizzazione e panorama mozzafiato. Il progetto è dalla Società cooperativa commercianti indipendenti associati (CIA), che fa capo a Conad e si propone di coniugare valorizzazione del territorio con alta cucina, riscoperta dei prodotti locali e turismo dolce. 

Alcuni ambienti infatti tra i quali un’arena verde ed orti didattici, saranno aperti a progetti e iniziatiche che coinvolgeranno il territorio e la cittadinanza di Longiano, scuole anziani.

conferenza stampa longiano
Un momento della conferenza stampa: da sinistra lo scrittore Giorgio Magnani, il sindaco di Longiano Ermes Battistini, l’ amministratore delegato di Cia Conad Luca Panzavolta, l’architetto Ceccarelli (Studio La Prima Stanza).

Non a caso, la nuova struttura e il progetto che la vede protagonista è stata presentata nel corso di una conferenza stampa alla presenza del sindaco di Longiano Ermes Battistini, lo scrittore Giorgio Magnani , l’ amministratore delegato di Cia Conad Luca Panzavolta e l’architetto Ceccarelli.

“L’essenza del mondo Conad è organizzare e riunire gli imprenditori che cercano di portare ricchezza nei loro territori. Così questo progetto e questo relais cercherà di portare valore aggiunto e dialogo con il territorio in cui è inserito” ha sottolineato Panzavolta “Abbiamo sempre investito nelle fasi di crisi e continueremo a farlo”.

Una parte dei prodotti impiegati nella struttura sarà a proprio a marchio Conad: a sottolineare la qualità dei prodotti ma anche la vicinanza a un territorio e a un tessuto produttivo che vuole valorizzare e sostenere le filiere e le microeconomie locali a cui danno vita.

“La struttura dialogherà con Longiano – ha aggiunto il sindaco Battistini – dagli orti didattici per scuole e anziani a contaminazioni con la locale Fondazione Tito Balestra, che potrà organizzare mostre anche in loco. Abbiamo colto al volo questa opportunità che ci è stata data dalla Conad cooperativa seria e importante, radicata del territorio. Abbiamo anche previsto un’arena per le attività didattiche e di spettacolo per le scuole. Un bel nuovo tassello che valorizza ancora di più Longiano”.

Durante l’anno, la Villa organizzerà iniziative ed eventi aperti al pubblico, per promuovere e far conoscere le bellezze e le ricchezze del Cesenate. Una vocazione che ripercorre il passato della Villa, aperta al territorio e parte attiva di esso.

Di sicuro,  Villa Margherita si candida a diventare ambasciatrice per uno stile di turismo lento alla scoperta dei tesori autentici del territorio: vicina al mare ma fuori dal caos, è la destinazione perfetta per destagionalizzare i flussi turistici e per una vacanza o un soggiorno che uniscano cultura, natura e buona cucina,  per scoprire i tesori nascosti e l’anima pura delle colline romagnole.

Il Ristorante Il Sambuco

ristorante il Sambuco Longiano

I responsabili della cucina sono: Alberto Moretti, Mattia Podighe, Matteo Dimoro. Rappresentano e interpretano l’idea di cucina di Giuseppe Ricchebuono (al centro).

Un ristorante che merita una deviazione dalla strada maestra, immergendosi nel verde e alla scoperta di piatti innovativi ma rispettosi delle materie prime e del territorio, reinterpretati in chiave mai scontata dalla brigata in cucina.

Due percorsi da sperimentare: menu alla carta o menu degustazione, con tante produzioni iperlocali: dalla Vacca Romagnola alla Mora Romagnola, prodotti di stagione, condimenti tipici tradizionali come la Saba, sciroppo di mosto d’uva cotto, eccellenze del territorio, come il formaggio di Fossa.

Le sale offrono tre gradi di privacy per gli ospiti e tre gradi di apertura verso il verde esterno. Arredi dai toni neutri e naturali lascia spaziare lo sguardo in spiragli, tra vetrate e specchi per riflettere e portare dentro il paesaggio di fuori.
Per ogni tavolo un punto luce specifico.

A questo si aggiunge la cantina, antico cuore della villa: un ambiente voltato a botte interamente in laterizio con arredi in noce mordenzato è cantina vinicola e suggestiva sala degustazione. L’anima e il cuore nascosto di questa riscoperta e recuperata locanda.

Villa Margherita si trova in via Pellicciano 35-37 a Longiano (FC).

Sito web : www.relaisvillamargherita.it

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista