Cenetta vegana? Portulaca, ricette per un menù green

di Antonino Crescenti

Ultima Modifica: 05/09/2019

Stavo passeggiando immerso nei colori di fine estate. In un noto parco milanese, non ho potuto fare a meno di notare la presenza di una pianta selvatica invandente ogni angolo. Da qui la domanda: che erba è? Di conseguenza, mi sono informato e mi é venuta l’idea di raccogliere e portare la porcellana in cucina. Ho così deciso di creare un menù salutare, ideale per una cenetta vegana e alternativa. Per chi, per etica o semplicemente per gusti personali, segue la stagionalità che Madre Natura ci offre.

cenetta-vegana

La natura sa sempre come soddisfare le nostre esigenze. Soprattutto quando si tratta di salute e bioritmi.

Se solo mettessimo in pratica le poche nozioni che da sempre ci insegna, la nostra salute e il nostro pianeta ne trarrebbero grandi benefici. Ormai dimenticate, le erbe spontanee commestibili sono tante e tutte buone. Borraggine, tarassaco, ortica, cicoria vera, porro selvatico, barbabietola, cardammina hirsuta: sono solo alcune tra le erbe selvatiche commestibili che la natura ci offre.

Portulaca, proprietà e gusto

La portulaca, é chiamata comunemente anche porcellana. In Italia, la troviamo a tutte le latitudini e altidudini. É una pianta spontanea dalle mille virtù e dal gusto sorprendente. Da sempre é considerata come infestante e non commestibile. Niente di più falso, la porcellana, erba ricchissima di vitamina C, antiossidanti e acidi omega 3 é una pianta dal sapore fresco e leggermente acidulo. É eccezionale e si presta alla preparazione di molte pietanze: dall’antipasto con un’insalata, al primo piatto con la preparazione degli gnocchi fatti in casa, a delle frittelle di ceci, il menù con quest’erbetta può assumere mille varianti.

cenetta-vegana

Portulaca, idee per una cenetta vegana

Iniziamo con l’antipasto. Seguendo al massimo la stagionalità dei prodotti che madre natura ci offre, prepara un’insalata vegana di porcellana, uva, nocciole, crostini di pane, semi di sesamo e zucchine. É un insalata che ha tutti i nutrimenti necessari al fabbisogno umano. Cereali, frutta secca, verdure e frutta fresca. Croccantezza, dolcezza, sapidità, acidità e note esotiche dettate dal sesamo: un’insalata perfetta. Per continuare, prepara degli gnocchetti verdi al burro e salvia. Croccante la granella di nocciole, acida la portulaca, buono tutto il piatto. Sicuramente da provare.
Per finire, prepara delle frittelle vegane. Ceci lessi, portulaca, noce moscata e cumino. Tutto impanato con una panatura di patate e pangrattato. Un abbinamento di sapori e consistenze eccezionali, da friggere e mangiare caldi accompagnati da una golosa crema di nocciole all’erba cipollina.

portulaca-ricette

Consigli di praticità

I tre piatti di questa cena vegana sono correlati tra loro da ingredienti in comune. Ho semplificato le tre ricette dettando alcuni passaggi da fare prima di iniziare preparare la cena.

  1. Inizia a sbollentare in abbondante acqua salata 320 g di portulaca, raffreddala, tritala e mettila da parte.
  2. In una pentola a freddo, aggiungi 700 g di patate con tutta la buccia e lessale per circa 30 minuti.
  3. Prepara la julienne di patate e mettila in frigo in una ciotola con acqua
  4. In una padella, tosta 300 g di nocciole a fiamma dolce
  5. Con 180 g di nocciole tostate, prepara una crema frullando con un mixer a immersione. Aggiungi poca margarina per aiutarti in questa operazione. Sala la crema e aromatizzala con l’erba cipollina.

Insalata di portulaca e nocciole

Piatto antipasto vegano
Cucina cucina vegana
Keyword antipasto vegano, insalata vegana
Preparazione 5 minuti
Porzioni 4 persone
Calorie 188 kcal
Chef Antonino Crescenti

Ingredienti

Per la preparazione dell'insalata vegana

  • 100 g di portulaca
  • 100 g di zucchina
  • 120 g di crostini di pane
  • 60 g nocciole tostate
  • 8 pomodori secchi sott'olio
  • semi di sesamo q.b.

Per i crostini di pane

  • 120 g di pane raffermo tagliato a cubetti
  • Olio dei pomodori secchi q.b.
  • Origano q.b.

Istruzioni

  1. Nel forno a 160°,  tosta i crostini di pane con l'olio dei pomodori secchi e, a forno spento, aggiungi una spolverata di origano secco

Per impiattare l'insalata vegana

  1. In una ciotola da portata, metti al centro una montagnetta di zucchine, aggiungi le foglioline di portulaca, 

  2. Continua con i pomodori secchi sott'olio a listarelle, le nocciole, i semi di sesamo e i crostini di pane

Gnocchetti verdi alla portulaca

Piatto primo piatto
Keyword gnocchi verdi
Preparazione 15 minuti
Cottura 5 minuti
Tempo totale 20 minuti
Porzioni 4 persone
Calorie 475 kcal
Chef Antonino Crescenti

Ingredienti

Per la preparazione degli gnocchi

  • 600 g patate lesse
  • 175 g farina 00
  • 200 g portulaca sbollentata
  • 10 g sale fino

Per la cottura degli gnocchetti verdi

  • 60 ml olio extravergine di oliva
  • 60 g nocciole tostate
  • 12 foglie di salvia
  • 2 spicchi d'aglio

Istruzioni

Come preparare gli gnocchetti verdi

  1. Su un pianale, crea la classica fontana con la farina e una tasca per il sale

  2. Versa le patate schiacciate sulla farina poco a poco e incorporale man mano all'impasto

  3. Aggiungi il sale e la portulaca sbollentata e tritata molto finemente e distribuiscilia su tutto l'impasto

  4. Dai forma agli gnocchetti. Crea un serpente di impasto e taglialo a tocchettini che diventeranno i nostri gnocchi verdi

  5. Versali su della farina per fare in modo che non si attacchino tra loro e falli riposare per almeno 30 minuti

Per cuocere gli gnocchetti verdi

  1. In una padella, fai un soffritto con l'aglio in camicia. Continua a soffriggere per 2 minuti e aggiungi 8 foglie di salvia. Dopo 1 minuto, togli l'aglio e la salvia e aggiungi gli gnocchetti.

  2.  Continua per 30 secondi la cottura a fiamma dolce

  3. Aggiungi poco alla volta acqua di cottura e cuoci gli gnocchetti verdi fino a quando avranno raggiunto il grado di cottura desiderato. Ci vorranno circa 3/4 minuti.

  4. Ultima con la granella di nocciole tostate e una macinata di pepe

 

 

Frittelle di ceci e portulaca

Piatto secondo piatto vegano
Cucina cucina vegana
Preparazione 10 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 20 minuti
Porzioni 4 persone
Calorie 295 kcal
Chef Antonino Crescenti

Ingredienti

  • 300 g ceci precotti
  • 120 g di portulaca sbollentata
  • 20 g fecola di patate
  • 25 ml latte di riso
  • noce moscata q.b.
  • cumino q.b.

Per la pastella

  • 200 g farina 00
  • 150 ml acqua frizzante
  • 150 g patate julienne
  • pangrattato q.b.

Istruzioni

Per le frittelle di ceci e portulaca

  1. Frulla i ceci con olio a filo

  2. In una ciotola, versa i ceci frullati, la portulaca sbollentata e tritata, il latte di riso aromatizzato al cumino e mischia bene tutti gli ingredienti e forma delle frittelline non troppo grandi

Per la pastella e l'impanatura

  1. In una ciotola, versa la farina setacciata. Aggiungi l'acqua frizzante e mischia bene.

  2. Passa le frittelle nella pastella, spolverale con le patate julienne e, in ultimo, passale nel pangrattato

  3. Friggi le frittelle in abbondante olio caldo a circa 160° e asciugale su carta assorbente

  4. Servi le frittelle di ceci accompagnandole con dell'insalata e un po' di crema di nocciole aromatizzata all'erba cipollina

 

Condividi L'Articolo

L'Autore

Collaboratore

Il cibo e la cucina sono le arti del terzo millennio.