Lo chef Bassetti riapre La Tavola e lancia il menu di San Valentino. Anche per single

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 09/02/2021

Lo chef Riccardo Bassetti riparte da dove aveva interrotto, riaprendo il ristorante 1* Michelin, La Tavola e la più informale L’Osteria. A differenza del passato, le due anime dell’hotel 4* Il Porticciolo di Laveno Mombello (VA), che non ha mai chiuso i battenti, saranno aperte al pubblico tutti i giorni a pranzo, dalle 12:00 alle 14:00 solo su prenotazione allo 0332 667257, con la possibilità per i clienti di apprezzare la cucina dello chef anche a distanza, grazie alle confermate formule d’asporto e a domicilio.

Sempre in queste ultime modalità è stato pensato anche il menu di San Valentino, che verrà consegnato nelle case di chi vorrà festeggiare questa ricorrenza nel segno dell’alta cucina.

“Desideravamo ripartire da molto tempo e, non appena i numeri ce lo hanno consentito, ci siamo operati per farlo” ha detto lo chef Riccardo Bassetti. “In vista del 14 febbraio abbiamo pensato di dedicare un pensiero ai nostri clienti che, in quest’anno più che nei precedenti, avranno il desiderio di onorare questa ricorrenza restando a casa”.

Il Menu San Valentino firmato Riccardo Bassetti. Anche per single.

Oltre alla conferma delle due formule d’asporto e a domicilio – la Club Sandwich con l’omonimo piatto e un dessert e quella Menu, con antipasto, primo, secondo e dolce – la grande novità per il mese di febbraio insieme alla riapertura è la presentazione di un menu di San Valentino da quattro portate interamente da gustare a casa. Si va dai Gamberi rossi di Sicilia, mousseline di cavolfiore e salsa al Vin Santo al dessert Uva fragola, passando per il Risotto al nero, calamari scottati e profumo di limone e per il Lucioperca, cozze, ‘nduja e cipollotto.

Se la ricorrenza è indubbiamente da festeggiare in compagnia di un’altra persona, lo chef Riccardo Bassetti ha voluto dare la possibilità di farlo anche ai single. Il menu è infatti ordinabile anche non necessariamente da una coppia ed è consigliato abbinarlo, secondo la sommelier del ristorante Elisabetta Ballerini, con un Luigi Coppo metodo classico a tutto pasto. A completare l’esperienza gastronomica il pane di Giovanni Bassetti, accompagnato da olio EVO selezionato.

 

I menu al ristorante La Tavola

L’anima principale della struttura varesina non si ferma, ma rilancia. Con la riapertura delle sale al pubblico tutti i giorni a pranzo vengono confermati i menu presentati poche settimane prima del fermo. I clienti hanno quindi la possibilità di scoprire la cucina di Riccardo Bassetti sia attraverso i suoi piatti più iconici – come il Gambero rosso di Sicilia, carta crostacei, salsa romesco o il Risotto alla zucca, olio al caffè, mousse di pane – con il menu Signature da 5 portate, sia ‘alla cieca’, ordinando il menu A mano libera di 4 portate interamente studiato al momento dallo chef. Per i clienti che prediligono scegliere i propri piatti, invece, rimane la scelta Alla carta, che consente loro di ordinare due portate dagli altri menu, più un dessert. La carta vini, che a oggi conta più di 600 etichette, è come sempre a cura della sommelier Elisabetta Ballerini.

L’Osteria

Riapre, con formula invariata, anche la più informale L’Osteria. Accanto a una carta con 3-4 scelte per portata, con piatti come la Tartare di manzo, coulis di pomodoro, chips, gli Gnocchi alle erbe fini e gamberi al brandy e la Coppa di maiale, zucca e cipolla rossa arrostita, viene confermata la possibilità di scegliere la formula Club Sandwich e il Menu con 2 piatti più dessert. In tema di accompagnamenti, invece, rimane intatta la possibilità di abbinare i piatti a un calice di vino, a un flûte di metodo classico, a una birra, o a uno degli otto cocktail della carta.

Leggi anche:

La Tavola di Riccardo Bassetti: un ristorante stellato iperlocale

 

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista