Con Bottura e Foorban, un piatto contro lo spreco alimentare

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 11/10/2019

Dal digitale ai fornelli: prosegue l’impegno di Massimo Bottura contro lo spreco alimentare e assieme alla startup Foodban, lancia l’idea gastronomica dei “Mondeghili della Tradizione”, piatto contro lo spreco alimentare che si potrà acquistare online fino al 18 ottobre.

Le tradizionali polpette milanesi infatti sono uno dei piatti “simbolo” dell’antispreco, che un tempo recuperava gli avanzi dell’arrosto per diventare un piatto semplice ma nutriente.

I Mondeghili della Tradizione hanno finalità benefiche: il ricavato dalle vendite, disponibili fino al 18 ottobre, sarà devoluto a “Food for Soul”, associazione no-profit fondata da Bottura e dalla moglie Lara Gilmore nata per promuovere il recupero delle eccedenze alimentari. Il progetto è stato realizzato con un’attivita di “team building gastronomico” tra i dipendenti della startup impegnata nel settore del business lunch con una sfida culinaria a base di eccedenze alimentari da cui eleggere il “primo piatto contro lo spreco alimentare”. Il piatto vincente, “I mondeghili della tradizione”, è stato scelto dalla giuria – spiega una nota – “perchè rappresenta storicamente una ricetta che recuperava gli avanzi degli arrosti di carne accompagnandoli a contorni poveri ma nutrienti, come la verza”.

Il piatto si potrà acquistare  fino al 18 ottobre al prezzo di   euro 13.90,  tramite la piattaforma food-tech Foorban (che permette di ordinare cibo a domicilio o in azienda con consegna entro 30 minuti) e il ricavato sarà devoluto a “Food for Soul”.

“Crediamo nel valore del cibo e siamo orgogliosi di aver risposto alla Call to Act di Food for Soul creando il primo piatto Foorban realizzato con l’obiettivo di combattere gli sprechi” commentano da Foorban “Un piatto che è stato creato dalla collaborazione e della creatività di tutti i membri del team Foorban, che si sono sfidati a squadre in cucina preparando diverse ricette partendo dalle eccedenze alimentari. Una giuria composta da Cristina Reni di Food for Soul, Filippo Mottolese di Miscusi, Matteo Melotti di 24Bottles e Michele Martinotti di Too Good To Go ha assaggiato tutti i piatti assegnando la vittoria ai Mondeghili, perchè il connubio perfetto tra tradizione, gusto e semplicità.Il piatto è stato rivisitato dal nostro chef e il ricavato delle vendite sarà interamente devoluto a Food for Soul”.

Leggi anche:

Mondeghili, ricetta milanese

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista