La Mortadella Igp: sai come usarla in cucina?

Idee e consigli per cucinare con il salume tipico bolognese. Con una ricetta salvatempo da provare subito

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 25/10/2018

La Mortadella è una vera alleata in cucina. Ottima gustata accompagnata al pane o a cubetti per un aperitivo rustico, è ripieno perfetto per una piadina ma non solo. Il Consorzio della Mortadella Igp ha realizzato una sezione sul suo sito con 100 ricette regionali di blogger e amanti della cucina per dimostrare la versatilità di questo salume tipico bolognese.

Così buona che sembra già completa da sola, in realtà si dimostra un valido ingrediente per primi e secondi piatti, e non solo panini e piadine.

Interessante la proposta di servirla trasformata in mousse: frullata con ricotta e un po’ di olio evo, diventa una salsa interessante per accompagnare un piatto di polenta rustica avanzata e passata sulla griglia.

La mortadella conferisce un tocco di dolcezza a tante preparazioni: il classico panino con la cotoletta per esempio, diventa originale se nella michetta, oltre alla carne impanata, si aggiunge una nota amara con delle puntarelle e una nota dolce con un paio di fettine di mortadella.

La Bologna Igp è ottima e si accompagna alla perfezione a piatti semplici, dove valorizza i sapori ma permette che il suo resti esaltato. Provala con un’insalata tiepida di fagioli e cubetti di mortadella ad esempio.

Un piatto autunnale e goloso è anche una semplice pasta al forno con piselli e mortadella, guarnita con della besciamella fatta in casa, ricoperta di parmigiano reggiano grattugiato e lasciata gratinare in forno finché non appare la bella crosticina dorata.

Dà carattere ai “soliti” involtini di pollo o vitello: batti le bistecche col batticarne, cospargile di un po’ di senape e qualche fetta di mortadella. Avvolgi gli involtini e fermali con uno stuzzicadenti, e poi passali così in padella, aggiungendo un po’ di pepe e qualche pistacchio tritato. Che ne pensi?

Le possibilità sono innumerevoli: ma si sa che il principale nemico in cucina comunque non è la fantasia, ma il tempo. E quindi, ecco una ricetta salvatempo per la cena o un pranzo al volo, semplice e sfiziosa, per innamorarsi di questo salume, ancora una volta.

Rotolo di frittata con mortadella Igp: una golosità semplice

Amica di panini e aperitivi, la Mortadella Igp piace perchè ha tutto in un boccone: storia, gusto, dolcezza. Non servono ricette elaborate per apprezzarla. La dimostrazione è questo piatto, semplicissimo e veloce, dove uova e Bologna trasformano la classica frittata in un rotolo goloso. Ottimo come antipasto o piatto unico, pronto in dieci minuti. Accompagnatelo con un'insalata di stagione e la cena al volo è fatta!

Piatto Main Course
Cucina Italian
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 4 uova
  • qb Mortadella di Bologna Igp a fette
  • qb sale e pepe
  • qb olio extravergine d'oliva
  • qb pangrattato

Istruzioni

  1. Prepara due grandi frittate di due uova ciascuno. Sbatti in una ciotola due uova, aggiungi sale e pepe e fai cuocere in una padella antiaderente con un filo 'olio. Procedi così anche per la seconda frittata.

  2. Crea un "panino" mettendo come base una frittata, poi il ripieno di fette di mortadella Igp e poi chiudilo con la seconda frittata.

  3. Arrotola il tutto in modo da formare un rotolo. Fermalo con punte di stuzzicadenti.

  4. Accomoda il rotolo in una teglia ricoperta di carta da forno, cospargilo di olio d'oliva evo e spolveralo di pangrattato. 

  5. Lascia grigliare il tuo rotolo per cinque minuti al forno a 200 gradi. 

Note

Cerchi un tocco originale per accompagnare il tuo rotolo di uova e mortadella? Per un aperitivo regionale super tipico e goloso, accompagnala con scaglie di formaggio di Fossa di Sogliano

Come vino, se è un aperitivo, osa le bollicine. Magari di uno spumante iperlocale dell'Emilia Romagna ancora poco conosciuto, come lo Spergola, un vino autoctono raro.

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista