fbpx

Apre a Venezia Terrazza Aperol: Spritz, food e recupero delle tradizioni della Serenissima

di Oriana Davini

Ultima Modifica: 01/09/2021

Non solo Spritz, il leggendario aperitivo inventato proprio in Veneto, ma anche una proposta food basata su materie prime del territorio e una serie di attività per recuperare le tradizioni della Serenissima: ha aperto i battenti a Venezia Terrazza Aperol, nuovo locale del brand di Campari Group.

Da Campo Santo Stefano, indirizzo ufficiale della nuova apertura a due passi dal ponte dell’Accademia, Terrazza Aperol punta a integrarsi nella vita sociale di Venezia, attirando turisti e residenti nel palazzo storico che ospita il locale.

Il rito dell’aperitivo a Venezia

L’idea è diventare un punto di incontro tra chi arriva a Venezia per visitarla e chi nella città lagunare abita, proponendo uno dei riti più italiani di sempre: l’aperitivo. Aperol Spritz, ovviamente, che nel 2019 ha computo un secolo di vita, ma anche un menù degno dei bacari veneziani, le tipiche osterie, con una proposta di piatti della tradizione, modulati in base alla stagionalità, e curati da Alessandro Negrini e Fabio Pisani, chef de Il Luogo di Aimo e Nadia. 

Leggi anche: Andar a ombre a Venezia tra vini e bacari

Un omaggio alle tradizioni

terrazza-aperol-venezia

Anche il design è stato studiato ad hoc nell’ottica di recuperare materiali tipici del territorio: il parquet è stato infatti realizzato con le briccole, ovvero i pali da navigazione della laguna. Alle pareti ci sono tasselli di vetro inseriti a mano a stucco veneziano, il soffitto ricorda l’antico modulo a travi con giunti decorati e i lampadari sono ovviamente realizzati a mano in vetro di Murano.

Nel locale si potranno anche acquistare i prodotti della linea merchandising firmata Aperol, interamente Made in Veneto. E soprattutto si potrà partecipare a una serie di iniziative pensate per Venezia e la sua comunità, con l’intento si supportare il recupero delle tradizioni più antiche di Venezia. Un esempio? A luglio si è tenuto il progetto Open Day Squeri, con l’organizzazione di visite guidate gratuite e aperte a tutti nei due più importanti e antichi squeri cittadini, cioè le botteghe storiche dove i maestri d’ascia costruiscono l gondole e le altre barche a remi della laguna.

Per l’occasione, Terrazza Aperol ha regalato alla città un contributo per il restauro di due imbarcazioni storiche: una Caorlina e un Batèlo da Nasse.

Leggi anche: i prodotti tipici veneti

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista

Giornalista specializzata in turismo e itinerari enogastronomici