Veganuary: quanta Co2 si risparmia consumando hamburger vegani

Veganuary: quanta Co2 si risparmia consumando hamburger vegani

di Oriana Davini

Ultima Modifica: 18/01/2022

Sempre più richiesti e apprezzati, gli hamburger vegani –  in generale la cucina vegana – sono un trend in crescita costante, al ristorante così come nel food delivery.

In occasione di Veganuary, la sfida globale che invita tutto il mondo a mangiare vegetale per il mese di gennaio, Deliveroo ha calcolato cosa significa ordinare un hamburger vegano in termini di risparmio di Co2.

Scopri cosa sono i vini vegani

Veg burger vs burger di carne

Secondo i dati elaborati dalla piattaforma di food delivery, un hamburger preparato con proteine vegetali, come ceci o la sempre più utilizzata carne non carne, comporta fino al 90% in meno di emissioni di Co2eq rispetto a un tradizionale burger di carne (fonte:  Sustainability 2021 – “A Review of Environmental Life Cycle Assessments of Diets: Plant-Based Solutions Are Truly Sustainable, even in the Form of Fast Foods” – Anna Kustar and Dalia Patino-Echeverri – Nicholas School of the Environment, Duke University, Durham, USA, 2021).

Considerando il numero di hamburger vegani ordinati sulla piattaforma nell’ultimo anno, in crescita vertiginosa rispetto al 2020, Deliveroo ha calcolato un risparmio di 170mila kg di Co2eq (oltre che 5.650 kg di carne animale in meno).

Insomma, quella che era partita come una moda qualche anno fa, ormai è un trend di consumo consolidato al quale sempre più aziende grandi e piccole guardano con interesse. Lo dicono i numeri.

Tante idee per una saporita grigliata vegan

Food delivery in formato veg

hamburger vegano

Nel food delivery, per esempio, domanda e offerta di cibo vegano aumentano di anno in anno costantemente. Nell’ultimo trimestre 2021, fa sapere Deliveroo, gli ordini di piatti vegani hanno registrato un balzo dell’80% rispetto allo stesso periodo del 2020. E tra le specialità più apprezzate ci sono proprio gli hamburger vegani.

Le città più veg oriented su Deliveroo? Sul podio c’è Merano, comune che vanta il numero più alto di ordini di piatti vegani, seguita da Brindisi, Trento, Pisa e Pavia. 

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista

Giornalista specializzata in turismo e itinerari enogastronomici