Consigli anti Spreco Alimentare con Federcarni e la campagna #CucinoSenzaSpreco - InformaCibo

Consigli anti Spreco Alimentare con Federcarni e la campagna #CucinoSenzaSpreco

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 24/04/2020

Quante ottime ricette sono nate dalla cucina di recupero? Un tema quanto mai attuale e creativo, anche nell’ambito dello spreco alimentare. Per questo diamo visibilità a un’iniziativa di Federcarni, #CucinoSenzaSpreco in cui ognuno potrà dare il suo contributo a raccogliere suggerimenti e ricette antispreco.

Lo spreco di cibo è un problema che coinvolge la filiera alimentare a trecentosessanta gradi, dalla catena di produzione al consumo finale. Nonostante l’attenzione alla tematica aumenti di anno in anno, gli sprechi domestici rappresentano ancora una percentuale molto alta del totale, circa il 54% secondo un’indagine Coldiretti.

È in questo momento Federcarni, la Federazione Nazionale Macellai aderente Confcommercio, che conta oltre 8.000 associati e dal 1947 rappresenta le istanze delle botteghe artigiane di macelleria, ha lanciato la campagna #CucinoSenzaSpreco, per promuovere la lotta allo spreco alimentare tra le mura domestiche: le parole d’ordine in cucina, oltre a gusto e praticità, devono essere anche riutilizzo e risparmio.

cucino senza spreco federcarni

Il periodo particolare che stiamo vivendo a causa del coronavirus, inoltre, dovrebbe essere un incentivo a non sperperare risorse.

Come partecipare

Ognuno  può partecipare a #CucinoSenzaSpreco e dare il proprio contributo a questa interessante iniziativa, in due diversi modi. Come?

  • Inviando un messaggio privato alla Pagina Facebook Federcarni contenente un Consiglio utile a combattere lo spreco alimentare, ovvero una buona pratica da adottare per l’uso e per la conservazione ottimale del cibo;

oppure:

  • inviando un messaggio privato alla Pagina Facebook Federcarni con una Ricetta Antispreco a base di carne, ovvero un piatto che prevede l’uso di avanzi, materiali di scarto e simili.


Tutte le ricette e i consigli ricevuti saranno raggruppati nell’Album della Pagina Facebook Federcarni #CucinoSenzaSpreco, in modo che ciascuno possa attingere dai preziosi consigli raccolti.

Naturalmente aderiamo anche noi dando un piccolo consiglio antispreco per un piatto della bella stagione versatile, italianissimo ed economico: orecchiette rucola e peperoncino. Basta avere tre ingredienti economicissimi: farina, rucola e peperoncino, che si possono piantare e far crescere facilmente anche sul balcone. di casa, per preparare questo gustosissimo primo.

I nostri consigli antispreco

  • Di questo piatto si possono preparare quantità abbondanti perchè è ottimo sia fresco che ripreso il giorno dopo. Gli avanzi potranno essere saltati  in padella oppure passati in forno con un’aggiunta di grana o pecorino giusto il tempo di far dorare la crosticina, per offrire un’altra versione davvero golosa di queste orecchiette.
  • E se avete del pane raffermo avanzato in casa, e non avete voglia di fare polpette o panature, grattugiatelo e fatelo tostare qualche minuto prima di aggiungerlo alle vostre orecchiette rucola e peperoncino: un tocco goloso in più in pochissime mosse.
  • Se fate delle frittate  o l’uovo fritto, conservate i gusci delle uova. In tema di orto, sono perfetti per fare da “semenzaio” a piccole sementi. Volta germogliata la piantina, basterà mettere il guscio frantumandolo nel terreno per trapiantarla, senza dover togliere la piantina dal suo “vasetto” col rischio di rovinarla.
  • Quando fate la spesa, e mettete i prodotti in frigorifero, posizionate i cibi a breve scadenza davanti e riponi in freezer i cibi che non puoi mangiare a breve

Per il secondo abbiamo pensato che ci pensa Federcarni, mentre noi vi lasciamo qui la ricetta del primo e il post con le sue varianti! E quali saranno i vostri consigli antispreco?

Orecchiette rucola e peperoncino: un piatto, 3 modi per gustarle

 

 

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista