Pollo al curry cremoso e profumato. La ricetta originale del LabC

Erica di Paolo, foodblogger e fondatrice del LabC, ci svela come preparare uno dei piatti forti del suo bistrot di cucina salutare: il pollo al curry, con tanti ingredienti buoni italiani

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 15/07/2019

Morbido pollo, curry, scalogno, latte di cocco, olio extravergine d’oliva, coriandolo fresco:  bastano pochi ingredienti per realizzare un gustosissimo pollo al curry. Una ricetta etnica di successo, nata in Asia ma conosciuta a ogni latitudine, che oggi personalizziamo con alcuni ingredienti italiani per renderla ancora più gustosa. 

Siamo stati al LabC di Gallarate (Varese) di Erica Di Paolo, e siamo riusciti ad avere la sua personalissima ricetta del pollo al curry. Un evergreen del suo lab, che è sempre più richiesto. Questa  versione conquista già chi ama la ricetta classica ma spesso anche chi non apprezza particolarmente il sapore del curry.

Erica DI Paolo al LabC
Erica Di Paolo ha fondato il LabC, uno spazio che è sia ristorante che negozio e sede di corsi e iniziative dedicati alla cucina salutare e naturale. Si può pranzare, ordinare una lunch box, partecipare a corsi e incontri oppure fare shopping nel piccolo store annesso

Sarà perchè questo pollo al curry senza latte e yogurt conquista anche chi non ama i latticini. La ricetta usa infatti latte di cocco, che crea una cremosità particolare ed esalta il sapore del curry.

Il curry

curry spezia

Il curry è un mix di spezie e nasce in India. La parola di per sé deriva probabilmente da una semplificazione inglese del termine hindi turkarri, o kari con cui si indicava uno stufato. ll termine curry arrivò poi in Europa dagli inglesi nel XVIII secolo, quando i primi ricchi colonizzatori di ritorno dalle indie importarono anche ricette speziate e cuochi provenienti dalle Indie. Nacque la parola curry, che indicava appunto la miscela di spezie che alcuni mercanti si facevano preparare in India e portavano con sé.

Esistono poi molte varianti di curry e combinazioni, per questo vale la pena provare diversi mix di spezie e, una volta trovato il proprio mix ideale, non lasciarlo mai.

Tra gli ingredienti principali del curry c’è la curcuma, che è anche la spezia che dà al curry il suo colore giallo intenso. E poi ci sono coriandolo, pepe, zenzero, noce moscata, senape, cumino. Il piatto più classico in cui viene impiegato è appunto il pollo al curry, ma merita di essere sperimentato anche con altre preparazioni, come pomodori, pesce, verdure.

Leggi anche: Spezie, un’imprevedibile avventura

Gli ingredienti per il pollo al curry healthy

pollo al curry con riso
Morbidissimo pollo e profumatissimo riso. Il segreto per un pollo al curry così è nella ricetta che trovi qui sotto

A questo aggiungiamo invece del riso basmati classico, del riso piemontese profumatissimo. Questo piatto anche se esotico è un’ottima occasione per scoprire l’aromaticità dei risi italiani, ottimi e profumati, alternativa perfetta al classico basmati.

Ricorda infatti che il pollo al curry con riso come accompagnamento, vuole un riso non condito. Un’opportunità per provare tipi di riso saporiti e assaporare l’essenza del loro aroma.

Un altro trucco di questa ricetta è che lo scalogno non viene soffritto. Se la materia prima infatti è buona e di qualità, non serve aggiungere gusti come appunto il soffritto. Lo scalogno tritato lo facciamo invece stufare con una miscela di olio e acqua, a fuoco moderato, in modo che non frigga. Sarà questa base, più leggera e con meno olio, che porteremo a rosolare il pollo, a cui aggiungeremo il curry (tanto, il consiglio di Erica è di usare una miscela di curry buona e di non lesinare) e poi il latte di cocco, con cui creerai una salsa. Il tocco finale, è l’aggiunta del coriandolo fresco (o prezzemolo, anche se almeno una volta ti consigliamo di usare il coriandolo).

Questo piatto puoi servirlo appunto con il riso lesso a fianco, che si impregnerà bene della salsa a l curry e con la carne. La cottura, a fuoco lento, produrrà una carne morbida e tenera. Un piatto coccola, che non stanca mai con la versione di Erica. Per questo è anche una delle sue portate più famose nel suo bistrot di cucina salutare.

La ricetta

Ecco come lo prepara, con la sua ricetta in esclusiva per Informacibo.

Pollo al curry con riso

Ecco a voi la ricetta del pollo al curry di Erica Di Paolo, fondatrice del LabC. Un piatto fedele alla ricetta originale ma con qualche modifica che lo rende più morbido e cremoso, con tanti ingredienti di qualità italiani. Niente soffritto, ma scalogno sfumato, niente latte o yogurt, ma latte di cocco per una salsa densa e saporita, che valorizza gli altri sapori. Per un piatto morbido e cremoso, oltre al petto di pollo, Erica aggiunge anche coscia e sovracoscia, ma potete anche utilizzare solo le cosce per questo piatto. Erica tra gli ingredienti ha scelto un riso italiani al posto del classico basmati e ci fa vedere come cuocerlo alla perfezione. Ecco quindi la ricetta con ingredienti, fasi e preparazione, per fare a casa un pollo al curry come quello del LabC!
Piatto piatto unico
Cucina Etnica
Porzioni 2 persone
Chef Erica Di Paolo

Ingredienti

  • 1/2 petto di pollo facoltativo
  • 1 coscia di pollo
  • 1 sovracoscia di pollo
  • 1 petto di pollo
  • 200 ml di latte di cocco
  • 1 mazzetto di coriandolo
  • curry in polvere
  • 1 scalogno
  • qb sale
  • qb olio d'oliva extra vergine

Istruzioni

  1. Mettiamo del riso piemontese semi integrale in acqua fredda e portiamo a bollore, aggiungiamo del sale e cuociamo circa 15 minuti circa. 

  2. Intanto accendiamo il fuoco su una padella in cui avremo messo un po’ d’acqua e lo stesso quantitativo di olio extravergine d’oliva.

  3. Affettare lo scalogno e metterlo nel pentolino con acqua e olio. Lasciar andare a fuoco medio.

  4. Tagliamo a pezzetti la coscia con la sovracoscia e mettiamoli nella padella dove è stufato lo scalogno. Mescolare i pezzetti in modo che siano completamente bagnati, salare e lasciar rosolare. 

    pollo rosolare
  5. Se si vuole aggiungere anche il petto di pollo, mentre la coscia e la sovracoscia (che richiedono più tempo di cottura) cuociono, tagliare a piccoli pezzetti il petto di pollo e aggiungerlo al resto della carne nella pentola. Mescolare bene, alzare la fiamma e lasciar rosolare.

  6. Mentre aspettiamo che il riso diventi pronto e il pollo finisca di rosolare, puliamo il coriandolo, o in alternativa il prezzemolo, sminuzzandoli.

  7. Quando il pollo sarà ben rosolato, andiamo ad aggiungere il curry in polvere. Non siate parsimoniosi

  8. Mescolare bene per impregnare tutti i bocconcini di pollo di curry e proseguire con la cottura a fiamma media, fino a quando il pollo avrà tirato fuori tutto il suo liquido e inizierà ad asciugarsi.

  9. Quando il riso è cotto, scolarlo e tenerlo da parte in una ciotola. Il riso non va condito. 

  10. Proseguire a cuocere il pollo a fiamma bassa almeno una mezz’oretta il pollo deve diventare morbidissimo.

  11. Infine, quando il pollo è cotto e succoso, aggiungete il latte di cocco.

  12. Alzate leggermente la fiamma, assaggiate e valutate se bisogna aggiustare di sale e curry.

  13. Lasciate cuocere una decina di minuti, per far rapprendere la salsa.

  14. Aggiungete il coriandolo tritato, mescolate bene. Spegnete la fiamma.

    pollo al curry
  15. In un piatto mettete da una parte il riso non condito, e dall’altra parte il pollo al curry con la sua salsa. Decorate con qualche fogliolina di coriandolo e portate in tavola.

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista