fbpx

Creare un piccolo orto delle erbe aromatiche con il riciclo creativo

Lo faremo con materiali di recupero: dalle cassette delle fragole o della frutta che avete comprato e poi non sapete dove mettere, alle bottiglie di plastica fino ai vasetti di yogurt o gusci di uova che diventano ottimi recipienti per semenzai a impatto 0.

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 21/04/2021

In occasione della Giornata Mondiale della Terra 2021, proviamo a “fare amicizia” con la terra costruendo il nostro primo piccolo orto delle erbe aromatiche in casa con il riciclo creativo e qualche ispirazione da Pinterest.

Lo faremo con materiali di recupero: dalle cassette delle fragole o della frutta che avete comprato e poi non sapete dove mettere, alle bottiglie di plastica fino ai vasetti di yogurt o gusci di uova che diventano ottimi recipienti per semenzai a impatto 0.

Leggi anche: Guida di avvicinamento al foraging

L’orto delle erbe aromatiche con materiali di recupero

orto fai da te

  • Prima di tutto, decidete come sarà il vostro orto, che spazio dedicargli (in angolo in terrazzo o in giardino) e cosa piantare controllando i semi e le piantine giuste per il vostro clima e il mese in cui scegliete di iniziare (maggio ad esempio va benissimo).
  • Il tutto va pulito bene prima e, se si tratta di bottiglie o contenitori di alluminio, ben lavati.
  • Per terrazzo o balcone, potete decidere di appendere al muro le cassette, come se fossero dei quadri, e che serviranno invece da scaffali per le erbe aromatiche. Le zone sporgenti infatti, saranno come mensole per mettere i nostri vasetti di piantine.
  • I vasetti possono essere ricavati da piccoli barattoli o bottiglie di plastica tagliate a metà.
    Questo spazio è perfetto anche per far germogliare piantine e aromi prima di andarli a trapiantare in terreno se avete l’orto o uno spazio di terra in giardino.
  • Con i contenitori di plastica con coperchio (ad esempio, quelli del delivery, o che contengono pietanze o insalate già pronte) potete creare un mini semenzaio per far germogliare le piantine prima di piantarle.
  • Basterà aggiungere la terra, piantare i semini, bagnare (con un vaporizzatore all’inizio è meglio: il getto d’acqua vaporizzato così non sposterà i semi) e coprire col coperchio fino a vedere un effetto “condensa”. Le piantine germoglieranno e quando saranno pronte potranno essere “trapiantate” nel nostro orto casalingo.
  • Con una bottiglia usata di plastica potete anche creare un mini annaffiatoio di emergenza, molto utile per annaffiare le piante più delicate. Basta semplicemente praticare diversi fori sul tappo. Riempire poi la bottiglia di acqua e annaffiare tramite il tappo bucherellato dosando l’intensità come preferiamo.
  • Visto che siamo in periodo di cambio gomme, se gli pneumatici sono da buttare, potete anche colorarli e trasformarli in recinti per le vostre aiuole fiorite o per le piante in giardino.

Ispirazioni da Pinterest

Su Pinterest troverete tantissime ispirazioni per il vostro orto fai da te con riciclo creativo. Ad esempio, le bottiglie di plastica, tagliate per il lungo, possono essere usate anche come contenitori da “appendere” a punti di appoggio specifici, legando dei cordini alle due estremità (dove c’è il collo della bottiglia col tappo e dove c’è il punto di appoggio).
Questa soluzione è molto bella per arredare ad esempio un balcone o terrazzo o un angolo del giardino, e piantare erbe aromatiche oppure fiori cari alle api, in modo da favorire il loro passaggio (leggi come aiutare le api).

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista