fbpx

Dai formaggi ai salumi: la grande varietà dei prodotti tipici lombardi

di Oriana Davini

Ultima Modifica: 01/03/2021

Una regione dalla grande varietà di paesaggi e climi, dunque ricchissima di prodotti tipici e ricette molto variegate: è la Lombardia, dove le cime delle Alpi si mescolano all’orizzonte della pianura, dove i torrenti di montagna scorrono insieme alle placide acque del Po.

In Lombardia troviamo risaie e vigneti, grandi salumi e formaggi prodotti nelle malghe, una tradizione di piatti contadini che spaziano dall’iconica cassoeula ai ravioli di zucca mantovani, dalla polenta ai pesci di lago, altra ricchezza regionale: così sul lago di Como la polenta fa da contorno ai missoltini, in Valtellina diventa taragna, a Bergamo accompagna salumi, formaggi e spezzatini.

C’è poi la grande tradizioni di dolci, dove abbondano le torte nate per recuperare ingredienti poveri: pane raffermo, farina di mais, frutta secca, uvetta e fichi, mescolati insieme a creare vere e proprie prelibatezze che ancora oggi riscuotono grande successo non solo nelle pasticcerie storiche ma in ogni famiglia. Un esempio su tutti? Il panettone!

Mai come in Lombardia è il caso di dire provincia che vai, prodotto tipico che trovi: ecco una guida per orientarsi tra gli oltre 250 prodotti agroalimentari tradizionali, Dop, Igp e Docg.

Prodotti tipici lombardi Dop e Igp

Menaggio Lombardia

Una grande tradizione e produzione di salumi, perché il maiale in Lombardia è un animale quasi sacro del quale non si butta via nulla, ma anche tanti formaggi e poi i pesci di lago: i prodotti lombardi che vantano il riconoscimento Dop o Igp sono diversi.

Prodotti lombardi Dop

  • Miele varesino di acacia Dop
  • Salame Brianza Dop
  • Salame di Varzi Dop
  • Salamini italiani alla Cacciatora Dop
  • Olio Extravergine di Oliva Garda Dop
  • Olio Extravergine di Oliva Laghi Lombardi Dop

Prodotti lombardi Igp

I formaggi lombardi Dop

prodotti tipici lombardi grana padano

Meritano un discorso a parte i formaggi lombardi, proprio per la grande varietà della tradizione casearia presente da sempre in Lombardia: accanto alle grandi produzioni, come Grana Padano e Gorgonzola, ci sono tutta una serie di piccoli produttori attivissimi sul territorio, che alimentano una filiera in grande salute e sempre più riconosciuta anche all’estero.

La regione vanta ben 14 formaggi Dop e 62 formaggi tradizionali:

  • Bitto Dop
  • Formai de Mut dell’Alta Valle Brembana Dop
  • Formaggella del Luinese Dop
  • Gorgonzola Dop
  • Grana Padano Dop
  • Nostrano Valtrompia Dop
  • Parmigiano Reggiano Dop
  • Provolone Valpadana Dop
  • Quartirolo Lombardo Dop
  • Selva Cremasco Dop
  • Silter Dop
  • Strachitunt Dop
  • Taleggio Dop
  • Valtellina Casera Dop

La cucina lombarda

cucina lombarda pizzoccheri

Non possiamo parlare di prodotti tipici lombardi senza fare riferimento ad alcune ricette e piatti dalla forte connotazione tradizionale e territoriale.

Basta pensare al risotto alla milanese, spesso accompagnato dall’ossobuco, piatto unico invernale per eccellenza. Di preparazioni particolarmente robuste, che un tempo servivano a sostenere un lavoratore nel rigido clima invernale, la Lombardia è piena: la casseouela, a base di verze e maiale, la trippa, che in milanese si dice “busecca“, i pizzoccheri della Valtellina, la polenta uncia, dove il formaggio si fonde con il burro. E poi la grande tradizione della pasta fresca, dai marubini in brodo cremonesi ai tortelli di zucca mantovani, fino ai brasati e al cotechino.

I dolci lombardi

Il re dei dolci lombardi è il panettone ma la regione vanta moltissimi altri dessert degni di nota: ci sono la Torta Paradiso di Pavia, la sbrisolona di Mantova, la bisciola valtellinese, una sorta di panettone più basso, la bossolà di Brescia, il torrone cremonese, l’amor polenta di Varese a base di farina di mais.

I presìdi Slow Food in Lombardia

La varietà regionale lombarda è ben sottolineata anche dalla presenza di numerosi presìdi Slow Food:

  • Pecora brianzola
  • Furmàcc del féen
  • Silter di pascolo
  • Capra orobica
  • Razza varzese-ottonese-tortonese
  • Sardina essiccata tradizionale del lago d’Iseo
  • Missoltino del Lago di Como essiccato al sole
  • Carpione del lago di Garda
  • Tiròt di Felonica
  • Bagòss di Bagolino
  • Fatulì della Val Saviore
  • Storico ribelle
  • Melone di Calvenzano
  • Stracchino all’antica delle Valli Orobiche
  • Agrì di Valtorta
  • Violino di capra della Valchiavenna
  • Mieli di alta montagna

Le Strade dei Vini e dei Sapori in Lombardia

Strada del vino Oltrepò Pavese

Un ottimo modo per assaporare i prodotti tipici della Lombardia, coniugando turismo ed enogastronomia, è percorrere a scelta una delle otto Strade dei Vini e dei Sapori lombardi, percorsi che si snodano lungo un territorio svelandone tradizioni, ricette e piatti tipici e ovviamente i produttori dove acquistare materie prime e preparazioni.

Le Strade dei Vini e dei Sapori lombardi sono:

  1. Strada del Vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani: per scoprire il vino San Colombano al Lambro Dop ma anche Grana Padano Dop, Gorgonzola Dop, Granone Lodigiano, Pannerone e Mascarpone
  2. Strada del Vino Franciacorta
  3. Strada del Vino e Sapori dell’Oltrepò Pavese: non solo per scoprire i vini Oltrepò Pavese Doc e Provincia di Pavia Igt ma anche Salame di Varzi Dop, Grana Padano Dop, Parmigiano Reggiano Dop, Provolone Valpadana Dop, Quartirolo Lombardo Dop, funghi, tartufi, miele, le Offelle di Voghera, la Torta Paradiso di Pavia
  4. Strada del Vino Colli Longobardi: dai vini Botticino Doc e Capriano del Colle Doc ai Bagoss, dalla grappa alla polenta al Bossolà, il dolce tipico di Brescia
  5. Strada dei Vini e dei Sapori Mantovani: dal Lambrusco Mantovano Doc al Grana Padano Dop, passando per Garda Colli Mantovani Doc, Parmigiano Reggiano Dop, Salame mantovano, tortelli di zucca, Torta Sbrisolona, Mostarda di Mantova
  6. Strada dei Vini e dei Sapori della Valtellina: tra vini valtellinesi, pizzoccheri, Bresaola Igp e grandi formaggi come Casera Dop e Bitto Dop, ingredienti preziosi dei pizzoccheri
  7. Strada dei Vini e dei Sapori della Valcalepio: un percorso alla scoperta di Valcalepio Dop e Bergamasca Igt ma anche Gorgonzola Dop, Formai de Mut Alta Brembana Dop, Torta orobica, tartufo nero dell’Alto Sebino, Torta di Treviglio
  8. Strada dei Vini Bresciani del Garda: dal Garda Classico Doc al Lugana Doc passando per Missoltini, Provolone Valpadana Dop, Olio extravergine d’Oliva Garda Dop e cedri del Garda

I vini lombardi, dall’Oltrepo Pavese alla Valtellina

Oltrepo Pavese Lombardia

Anche in tema di vini, la Lombardia si distingue per territorio di produzione: dai vigneti di uva Nebbiolo della Valtellina, terra di Sforzato e Valtellina Superiore, al territorio pianeggiante dell’Oltrepò Pavese, dove trionfano Bonarda e Buttafuoco, fino ai vini del Lago di Garda o al Lambrusco mantovano. 

In Lombardia ci sono 10 vini Docg, 24 vini Doc e 15 vini IGT. 

Vini lombardi Docg

  • Franciacorta Docg
  • Moscato di Scanzo Docg
  • Oltrepo Pavese Metodo Classico Docg
  • Sforzato di Valtellina Docg
  • Valtellina Superiore Docg
  • Valtellina Superiore Docg – Sottozona Valgella
  • Valtellina Superiore Docg – Sottozona Sassella
  • Valtellina Superiore Docg – Sottozona Maroggia
  • Valtellina Superiore Docg – Sottozona Inferno
  • Valtellina Superiore Docg – Sottozona Grumello

Vini lombardi Doc

  • Bonarda dell’Oltrepò Pavese Doc
  • Botticino Doc
  • Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese Doc
  • Capriano del Colle Doc
  • Casteggio Doc
  • Cellatica Doc
  • Curtefranca Doc
  • Garda Doc
  • Garda Colli Mantovani Doc
  • Lambrusco Mantovano Doc
  • Lugana Doc
  • Oltrepò Pavese Doc
  • Oltrepò Pavese Pinot Grigio Doc
  • Pinot Nero dell’Oltrepò Pavese Doc
  • Rivera del Garda Classico Doc
  • San Colombano al Lambro Doc
  • San Martino della Battaglia Doc
  • Sangue di Giuda dell’Oltrepò Pavese Doc
  • Terre del Colleoni Doc
  • Valcalepio Doc
  • Valtellina Rosso Doc
  • Riviera del Garda Classico Doc – Sottozona Valtenesi
  • Lambrusco Mantovano Doc – Sottozona Viadanese – Sabbionetano
  • Lambrusco Mantovano Doc – Sottozona Oltrepò Mantovano

Vini lombardi IGT

  • Alto Mincio Igt
  • Benaco Bresciano Igt
  • Bergamasca Igt
  • Collina del Milanese Igt
  • Montenetto di Brescia Igt
  • Provincia di Mantova Igt
  • Provincia di Pavia Igt
  • Quistello Igt
  • Ronchi di Brescia Igt
  • Ronchi Varesini Igt
  • Sabbioneta Igt
  • Sebino Igt
  • Alpi Retiche Igt
  • Terre Lariane Igt
  • Valcamonica Igt

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista

Giornalista specializzata in turismo e itinerari enogastronomici