Prodotti tipici sardi: alla scoperta della longevità

di Oriana Davini

Ultima Modifica: 15/06/2020

I prodotti tipici sardi sono un esempio della grande varietà agricola e geografica di questa regione italiana, oltre che una preziosa eredità di tradizioni e tecniche antichissime. Dai formaggi ai vini, dal pane carasau alla carne, dall’olio alla bottarga, vero e proprio tesoro nel quale i sardi sono maestri indiscussi, l’elenco dei prodotti tipici della Sardegna è quasi infinito.

D’altra parte, l’isola rientra nell’elenco mondiale delle cosiddette ‘Blue Zone’, termine che identifica le aree geografiche dove l’aspettativa di vita è più lunga della media. Mai sentito parlare dei centenari sardi? I paesi montani dell’Ogliastra e della Barbagia vantano un incredibile numero di persone che raggiungono e superano i 100 anni di età: in nessun’altra zona d’Italia è così alto!

Viene da pensare che il merito sia di uno stile di vita sano, dove i ritmi sono lenti e il contatto con la natura e il territorio ancora molto forte. E dove ogni giorno si portano in tavola prodotti tipici fatti con cura.

Prodotti tipici sardi: pane e pasta fresca

coccoi tipici sardegna
Coccoi

Custodi dei prodotti tipici sardi, soprattutto quando si parla di pane e dolci, sono le donne. La panificazione in Sardegna ha un ruolo fondamentale in tavola e moltissime famiglie preparano ancora il pane in casa con molta frequenza, sia quello per tutti i giorni che il pane speciale dedicato alle occasioni importanti.

Il pane sardo più famoso è il pane carasau, dischi di sfoglia sottilissima e croccante. Ma c’è anche un pane tipico delle feste: si chiama pane Coccoi e assume nomi diversi a seconda della forma finale che assume.

Pane Carasau

Fondamentale sulla tavola sarda è anche la pasta fresca: malloreddus e culurgiones, i classici ravioli ripieni di formaggio e menta, sono i più conosciuti insieme alla fregola, una semola a grani grossi che ricorda il cous cous e viene spesso preparata con le vongole.

Prodotti tipici sardi: i formaggi

 

La Sardegna è un’isola di grande tradizione casearia, dove la produzione di formaggi, soprattutto a base di latte di pecora, vanta una storia antica e livelli qualitativi molto alti. Alcuni formaggi sardi, come il Greviera di Ozieri, vengono ancora prodotti esclusivamente in una zona specifica dell’isola mentre altri, come il Pecorino di Osilo, sono Presidio Slow Food.

D’altra parte, questa è l’isola che è riuscita a far apprezzare nel mondo il casu marzu, ovvero il formaggio con i vermi: vera e propria ghiottoneria per alcuni, cibo impossibile da mettere in bocca per altri, il formaggio marcio sardo è il più conosciuto nel suo genere a livello mondiale.

Vediamo quali sono i formaggi tipici sardi:

  • Casu Marzu P.A.T.
  • Fiore Sardo Dop
  • Pecorino Sardo Dop
  • Pecorino Romano Dop
  • Axridda P.A.T.
  • Bonassai P.A.T.
  • Casizolu P.A.T.
  • Casu Axedu P.A.T.
  • Casu Friscu P.A.T.
  • Casu in Filixi P.A.T.
  • Formaggio di colostro ovino P.A.T.
  • Fresa de Attenzu P.A.T.
  • Greviera di Ozieri P.A.T.
  • Pecorino di Nule P.A.T.
  • Pecorino di Osilo P.A.T.
  • Peretta P.A.T.
  • Ricotta fresca P.A.T.
  • Ricotta salata P.A.T.
  • Semicotto di capra P.A.T
  • Trizza P.A.T.

Prodotti tipici sardi Dop

Oltre a 18 vini, sono sei i prodotti tipici sardi Dop, lista in cui spiccano ben tre formaggi:

  • Carciofo spinoso di Sardegna
  • Olio extra vergine d’oliva di Sardegna
  • Pecorino Romano
  • Pecorino Sardo
  • Fiore Sardo
  • Zafferano di Sardegna

Prodotti tipici sardi Igp

Mirto Sardo

La denominazione Igp in Sardegna è assegnata a tre eccellenze regionali e a 15 vini tipici:

  • Agnello di Sardegna
  • Culurgionis d’Ogliastra
  • Mirto di Sardegna

Prodotti tipici sardi: l’elenco P.A.T.

Entriamo ancora più nel dettaglio dell’immensa varietà della Sardegna: l’isola vanta ben 205 Prodotti Agroalimentari Tradizionali (P.A.T.). Si tratta di quei prodotti tipici a cui viene riconosciuto un legame particolare con la storia e il territorio, il cui elenco ufficiale viene regolarmente aggiornato dal Mipaaft, il ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo.

Vini, carni, formaggi ma anche capperi, ciliegie, olive, mele, tantissime varietà di pane e pasta, dolci, bottarga, molluschi: ecco l’elenco dei prodotti P.A.T. della Sardegna, per scoprire il segreto della longevità dei centenari sardi.

I vini sardi

Tra i vini sardi più famosi c’è sicuramente il Cannonau, un rosso corposo tipico della zona di Oliena e perfetto per accompagnare le saporite carni o i formaggi tipici sardi.

Ma non è l’unica eccellenza vinicola sarda, isola dove spiccano anche profumati vini bianchi.

Vini sardi Doc

  • Alghero
  • Alborea
  • Cagliari
  • Campidano di Terralba
  • Cannonau di Sardegna
  • Carignano del Sulcis
  • Girò di Cagliari
  • Malvasia di Bosa
  • Mandrolisai
  • Monica di Sardegna
  • Moscato di Sorso-Sennori
  • Moscato di Sardegna
  • Nasco di Cagliari
  • Nuragos di Cagliari
  • Sardegna Semidano
  • Vermentino di Sardegna
  • Vernaccia di Oristano

Vini sardi Docg

  • Vermentino di Gallura

Vini sardi Igt (Indicazione Geografica Tipica)

  • Barbagia
  • Colli del Limbara
  • Isola dei Nuraghi
  • Marmilla
  • Nurra
  • Ogliastra
  • Parteolla
  • Planargia
  • Provincia di Nuoro
  • Romangia
  • Sibiola
  • Tharros
  • Trexenta
  • Valle del Tirso
  • Valli di Porto Pino

Leggi anche:

In Sardegna questo frutto “mostruoso” è un elisir. La pompia

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista