fbpx

Caciocavallo Silano Dop: identikit per conoscerlo e gustarlo al meglio

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 05/08/2021

Il Caciocavallo silano Dop è un delizioso formaggio semiduro a pasta filata dal sapore dolce e fondente, che diventa più piccante e aromatico con la stagionatura.

È un formaggio tutelato dall’indicazione geografica perchè prodotto in precise zone del sud Italia, in particolare territori delle regioni Calabria, Campania , Molise, Puglia e Basilicata.

Perchè si chiama Caciocavallo?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Caciocavallo Silano (@caciocavallosilano)

L’origine del nome, Caciocavallo, deriva probabilmente dall’antica usanza di legare le forme a coppie e di appenderle a stagionare, appese “a cavallo” di una trave.

Lavorazione artigianale

L’usanza è viva ancora oggi, e questo formaggio mantiene ancora oggi gran parte della lavorazione tradizionale.

Il Caciocavallo Silano infatti ancora oggi è lavorato a mano, secondo un procedimento antico e protetto dal consorzio di tutela.

Come affettarlo nel modo giusto

Per affettare il Caciocavallo Silano Dop il consorzio di tutela consiglia di usare coltelli a lama larga e spessa: ogni porzione dovrebbe avere una quantità uguale di crosta

Come servirlo

Il modo migliore per servire il Caciocavallo Silano è a temperatura ambiente, in modo che il  profumo, l’aroma e anche il sapore non vengano attenuati dalla bassa temperatura.

Come riconoscere il vero Caciocavallo Silano Dop

La crosta del vero Caciocavallo Silano DOP è sottile, liscia, di un marcato colore paglierino.
Possono essere presenti leggere insenature dovute ai legacci che tengono il caciocavallo “a cavallo” delle pertiche durante la stagionatura.

Che sapore ha?

Questo formaggio ha un sapore irresistibile: intenso, inizialmente dolce e fondente, che diventa più piccante e sapido man mano che aumenta la stagionatura.

Come cucinarlo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Caciocavallo Silano (@caciocavallosilano)

Il Caciocavallo Silano è ottimo gustato a temperatura ambiente, a fette, listarelle o cubetti spessi, con pane casereccio. Ottimo per guarnire panini gourmet e insaporire paste e primi piatti.

Concedetevi di assaggiarlo almeno una volta cotto alla griglia oppure fritto. Superlativo.

Da provare in sostituzione della mozzarella per la parmigiana di melanzane, o come cuore filante di polpette vegetali o di patate. 

Ottimo come ripieno di una focaccia o per guarnire una pizza originale con patate, caciocavallo silano e cipolle di Tropea il tutto cotto al forno.

 

Valori nutrizionali

Ecco i valori medi per 100g di parte edibile di Caciocavallo Silano Dop. Stagionatura a 30 giorni. (Fonte: consorzio di tutela Caciocavallo Silano)

  • Proteine: 25,5%
  • Carboidrati: 6,5%
  • Zuccheri totali: 6,3%
  • Grassi: 23%
  • Grassi saturi: 14,7%
  • Sodio Cloruro: 1,0%
  • Valori Energetici: 333 Kcal / 1386 Kj
Credits photo: caciocavallosilano.it

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista