Prodotti tipici piemontesi: quali sono e dove trovarli

Quali sono i prodotti tipici piemontesi, dove comprarli, i piatti tipici e quelli a marchio Dop e Igp: formaggi, carni, dolci e molto altro. Scopri l'elenco

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 23/01/2020

Quali sono i prodotti tipici piemontesi? E dove si trovano? La cucina del Piemonte è ricchissima di piatti e prodotti tipici locali, molti dei quali hanno ricevuto il marchio Dop, Igp, Pat, Stg, ma anche presidi Slow Food e Denominazioni De.Co.

Questo perchè la gastronomia piemontese si sviluppa in un territorio molto vario, che spazia dalle montagne alpine fino alla pianura, con ambienti molto diversi tra loro che danno origine di conseguenza a prodotti, tradizioni culinarie, ricette e ingredienti molto diversi e vari tra loro, come vi dimostrano gli elenchi che potrete leggere qui di seguito.

Con tutta questa ricchezza di materie prime locali infatti nascono quasi delle sottoregioni culinarie, ciascuna custode delle sue tipicità e piatti icona che le contraddistinguono.

Prodotti Dop Piemonte

formaggi piemontesi nomi

In primo luogo, diversi prodotti tipici della regione hanno ottenuto il marchio di riconoscimento a indicazione geografica protetta Dop.  Soprattutto il fiore all’occhiello del territorio: i formaggi tipici piemontesi, ma non solo. Ecco così l’elenco delle Dop del Piemonte:

Prodotti Igp Piemonte

Non solo formaggi tra le tipicità piemontesi, ma anche carne e ortofrutta tra i prodotti Igp:

Piatti tipici piemontesi

Inoltre, tra i piatti tipici del Piemonte con ingredienti locali, come non dimenticare alcune pietre miliari nate con tanti ingredienti locali? Dalla bagna cauda al bollito misto, dagli agnolotti ai tajarin, alla carne cruda, i peperoni ripieni, il vitello tonnato, fino ai grandi formaggi tipici piemontesi Dop e Igp come il Castelmagno, il Bettelmatt, ma anche tome e Robiole come la pregiata Robiola di Roccaverano, tipico formaggio piemontese.

Il mondo dei prodotti tipici piemontesi inoltre sconfina anche in quello dei dolci, con tantissime specialità regionali. Questo innanzitutto grazie a materie prime locali di ottima qualità, come la nocciola gentile del Piemonte e molte altre come scoprirete a breve. Inoltre, Torino sta lottando anche per ottenere l’Igp per il suo gianduiotto.

Un territorio da scoprire tra ristoranti, botteghe e ricette tipiche

Il consiglio così è viaggiare e scoprire: perchè al di là dei prodotti a indicazione geografica ci sono moltissime altre tipicità. Ma spesso è difficile conoscerle al di fuori dei confini territoriali. Un esempio, per iniziare, è la frutta rossa delle colline torinesi, le ciliegie di Pecetto, o la focaccia dolce di Chieri,  prodotto da forno che prende il nome dalla località dove nasce, ottimo da gustare a fine pasto, magari abbinato a un vino Freisa locale.

Come non citare poi il tartufo bianco di Alba, il raviolo gaviese, la toma piemontese, il grissino Rubatà, la Mortadella della Valdossola, le lumache di Cherasco e i prodotti di montagna? Un piatto tipico piemontese molto curioso e poco conosciuto inoltre è il “tonno di coniglio”. Si chiama così perchè questa ricetta tipica piemontese, è molto simile a quella per preparare il tonno sott’olio in scatola. Si fa bollire il coniglio e si mette a conservare in barattolo di vetro con olio e aromi. Un piatto povero di origini contadine originario delle zone del Monferrato e nell’Alta Val Tanaro,

Dolci Tipici Piemontesi

Il Piemonte è un po’ una delle “case” delle dolcezze made in Italy. E per questa ragione, in un viaggio in Piemonte non ci si può esimere da scoprirle. Tra i dolci tipici da provare c’è innanzitutto il Bonet, che si pronuncia bunet ed è un budino al cacao con amaretti secchi. Il suo nome in dialetto significa cappello, proprio perchè veniva servito a fine pasto, come un cappello che si indossa prima di andare via insomma.

In aggiunta a questo ci sono poi la cioccolata, le caramelle Cri Cri (praline di cioccolato con cuore di nocciola e rivestite in mompariglia), i biscotti secchi Bicciolani della zona di Vercelli e i biscotti al burro Krumiri di Casale Monferrato,  prodotti agroalimentari della tradizione regionale d’eccellenza la cui originale è segreta, le bignole, paste ripiene di crema pasticcera e colorate con glassa multicolore a seconda del gusto.

Leggi anche: Piemonte goloso: dai krumiri, alle caramelle cri cri. I dolci tipici

Presidi Slow Food piemontesi

Il Piemonte conta ben 36 Presidi Slow Food, tra ortaggi, latticini, razze animali e vitigni. Ecco l’elenco.

  • Aglio storico di Caraglio
  • Agnello sambucano
  • Antiche varietà di mele piemontesi
  • Bella di Garbagna
  • Burro a latte crudo dell’alto Elvo
  • Cappone di Morozzo
  • Cardo gobbo di Nizza Monferrato
  • Carema
  • Castelmagno d’alpeggio
  • Cavolfiore di Moncalieri
  • Cevrin di Coazze
  • Cipolla bionda di Cureggio e Fontaneto
  • Dolcetto dei terrazzamenti della Val Bormida
  • Fragola di Tortona
  • Gallina bianca di Saluzzo
  • Macagn
  • Mieli di alta montagna
  • Montèbore
  • Moscato passito della Valle Bagnario di Strevi
  • Mustardela delle Valli Valdesi
  • Paste di meliga monregalese
  • Peperone corno di bue di Carmagnola
  • Peperone di Capriglio
  • Piattella canavesana di Cortereggio
  • Ramassin della Valle Bronda
  • Rapa di Caprauna
  • Razza ovina frabosana roaschina
  • Razza piemontese
  • Riso gigante Vercelli
  • Robiola di Roccaverano
  • Salame delle valli tortonesi
  • Sedano rosso di Orbassano
  • Seras del fén
  • Testa in cassetta di Gavi
  • Tinca di Ceresole d’Alba
  • Tuma di pecora delle Langhe

I vini del Piemonte

vino

Un’altra grande tipicità simbolo del Piemonte è il vino: a partire dallo spumante Metodo Classico, nato a Canelli, “casa” dell’Alta Langa Docg e delle famose Cattedrali Sotterranee. Gli altri pilastri del vino piemontese sono il Barolo, il Nebbiolo, la Barbera (si, è femmina secondo la parlata locale), Dolcetto, Bonarda, Arneis, Gavi. Un elenco talmente vasto che potete leggere su una pagina dedicata con l’elenco dei vini piemontesi su Wikipedia

Dove comprare prodotti tipici piemontesi

Per cominciare, le botteghe locali sono senza dubbio il luogo migliore per comprare e assaporare lo spirito locale del luogo. D’altra parte si possono acquistare prodotti tipici piemontesi online anche oppure in store specializzati. Un esempio fra tutti è Eataly: la prima sede fu proprio a Torino: Eataly Torino Lingotto. Ma ha anche uno store online per gli acquisti a distanza. Molti siti internet offrono inoltre l’acquisto di prodotti tipici piemontesi online ma l’ideale è chiedere ai produttori locali se effettuano spedizione diretta. In Valsesia, nelle montagne attorno al Monte Rosa ad esempio, c’è anche una bella iniziativa in cui si può adottare a distanza una mucca, tramite web, e con la quota versata si avrà diritto anche a una fornitura di formaggi creati dall’azienda agricola. E per  gli amanti del vino, si può anche “adottare a distanza” un filare di Barolo.

Le dolcezze di Chieri

Per dolci e qualche chicca iperlocale, è perfetta una tappa a Chieri, a circa 20 minuti in auto da Torino. Qui la pasticceria Buttiglieri ( che hanno ottenuto il riconoscimento Maestri del Gusto) del 1958 porta avanti un laboratorio artigianale e pasticceria. Dolci appena sfornati , tanti classici della tradizione pasticcera locale (bignole, cannoli, chantilly, brutti e buoni, paste di meliga) e la celebre focaccia di Chieri. Tra i prodotti al cioccolato ci sono l’Umbertino – amaretto morbido creato in onore del principe Umberto di Savoia –, il bacio chierese, nato nel 1972, il Don Bosco, un cioccolatino fondente all’assenzio realizzato in occasione del bicentenario della nascita del Santo. Di derivazione teologica il Perché, un ricoperto al cioccolato fondente con dentro uno strato di crema di nocciola e pralinato.

Scopri di più sui prodotti tipici Piemontesi:

Torino e la Cucina tradizionale piemontese

Prodotti agroalimentari tradizionali: 8 new entry per il Piemonte

I ristori delle valli montane, rifugi, osterie, locande in Piemonte

Piemonte, un insieme di storia, vigneti, re, contee e santi

Langhe, esperienza tra vino, arte e piaceri della tavola

Prodotti tipici italiani PAT: elenco aggiornato Mipaaft, curiosità

 

 

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista